Archivio per settembre, 2010

>Parole di Jaqcues Prévert

Pubblicato: 28 settembre 2010 in Recensioni
Tag:

>

Questo libro di poesie, la prima raccolta in ordine di tempo pubblicate da Prévert, è un gioiello da leggere e rileggere. I versi di Prévert sono graffianti, incisivi. Ti scavano un solco nel cuore – e quasi sempre nell’anima e nella mente.

Prévert, ateo allegro, deifica l’amore: quello di tutti i giorni. Per i bambini, per i vecchi, per le donne, per il vino, per i gatti, per le strade. Parigi, e la Francia in genere, sono il paradiso in terra, un paradiso dal quale dio e la religione sono banditi.
Gli scritti di Prévert sono la prova di quanto la penna sia più tagliente della spada. La satira politica, religiosa e sociale si mischia a versi degni di uno Shakespeare.
Parole è la raccolta più gioiosa, più “tenera”. Jacques Prévert è stato spesso definito poeta da strada. Io preferisco definirlo Poeta, punto.
E’ la strada, nelle sue parole, a divenire poesia.